cassazione

* Alla formazione di un legame familiare di fatto stabile da parte del coniuge divorziato consegue la perdita definitiva dell’assegno divorzile  (Cass. civ., sez. I, 3 aprile 2015, n. 6855).

* Con recente sentenza delle sezioni unite civili della Suprema Corte di Cassazione, attesa da tempo, si è messa la parola fine ad una questione annosa:  l’impresa familiare di cui all’art. 230 bis c.c., è incompatibile con la disciplina delle società di qualunque tipo (Cass. civ., sez. un., 6 novembre 2014, n. 23676).

20140428_corte_appello_ancona

* L’omesso versamento dell’imposta I.v.a., dovuto in base alla dichiarazione annuale, per importo non superiore ad €. 103.291,38=, per ciascun periodo di imposta, commesso sino al 17/9/2011, non costituisce reato (Corte d’Appello di Bari, Sentenza 19 maggio 2014)

* La clausola di pari facoltà di riscossione contenuta nei buoni postali fruttiferi comporta il diritto di ciascun contitolare al rimborso per l’intero (Tribunale di Lecco, Sentenza 20 febbraio 2015).

* Secondo il Tribunale di Milano, sezione IX civ., Ordinanza 7 ottobre 2014, i figli minori possono essere collocati ad abitare stabilmente presso i nonni, ove il giudice della separazione coniugale dei genitori lo ritenga il luogo più adatto al loro sviluppo psico-fisico (art. 337 ter c.c.).